Cerca:    
Giorno: 19/11/2017  Ora
Login Form

Username:

Password:

Risoluzione ministeriale 28 ottobre 1976 - clausole di legge sulla mutualità


Protocollo 10/284
- societa` cooperative - clausole di legge sulla mutualita` - assenza nello statuto - conseguenze

Col foglio sopradistinto codesto Ministero ha qui trasmesso, per le conseguenti valutazioni, un documento della seduta nella quale il Comitato Centrale per le Cooperative ha dichiarato di ritenere verificato, nei confronti di due degli enti in oggetto, il principio sancito in altre occasioni secondo cui, in difetto nei relativi originari statuti delle clausole di legge sulla mutualita`, sarebbe sufficiente agli effetti tributari la circostanza che gli enti si siano di fatto uniformati ai precetti stessi.

E cio` in opposizione all'avviso espresso in proposito dallo scrivente con foglio n. 342072 del 5 luglio 1971, alla luce delle disposizioni portate in tema di requisiti mutualistici dall'art. 26 del D.Lgs. 14 dicembre 1947, n. 1577 e successive modificazioni, e, in materia di esenzione dall'imposta sulle societa` dall'art. 151, lett. a), del T.U. 29 gennaio 1958, n. 645.

In detto foglio, come e` noto, questo Ministero ebbe a sostenere che la mancanza delle clausole in parola, concretando il venir meno di una delle condizioni richieste per l'applicazione del citato art. 151 lett. a), escludeva in limine - per la sua rilevabilita` "prima facie" da parte degli uffici delle imposte - la possibilita` della trattazione di merito, con l'ulteriore conseguenza di precludere l'attivazione della particolare procedura, prevista, in caso di controversia, dall'art. 26 ultimo c. del decreto n. 1577 e, quindi, la determinazione dell'eventuale "sussistenza di fatto" dei requisiti mutualistici.

Ora non sembra, ad avviso dello scrivente, che da tale orientamento sia consentito discostarsi ove si considerino, altresi`, le disposizioni, attualmente in vigore, succedute dopo la riforma a quelle contenute nel predetto art. 151, lett. a), del T.U. n. 645.

Dispone, infatti, l'art. 14 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 601 - in materia di condizioni di applicabilita` alle cooperative delle agevolazioni previste ai fini dell'Irpeg e dell'Ilor - che i requisiti della mutualita` di cui devono essere fornite a tali fini le cooperative stesse, "si ritengono sussistenti quando negli statuti sono espressamente e inderogabilmente previste le condizioni indicate nell'art. 26 del D.Lgs. 14 dicembre 1947, n. 1577, e successive modificazioni,..." (comma 2), e che "i presupposti di applicabilita` delle agevolazioni sono accertati dall'Amministrazione finanziaria sentiti il Ministero del lavoro e gli altri Organi di vigilanza" (ultimo c.)

Al riguardo non potrà sfuggire la rilevanza che dal legislatore si e` inteso attribuire sotto il profilo tributario, all'elemento formale, introducendo nel corpo della norma la locuzione "inderogabilmente" accanto a quella gia` contenuta nella precedente disposizione, la quale stabiliva, per l'appunto, che le condizioni indicate all'art. 26 del d.Lgs. n. 1577 dovevano essere "espressamente" previste (art. 151, T.U. n. 645).

confida pertanto - alla luce delle suesposte ulteriori considerazioni - nell'adesione di codesto Ministero all'impostazione data dallo scrivente al problema in questione.



 


Torna Indietro
Il parere dei nostri esperti

Problemi di gestione ed amministrazione?
Fai una domanda.
Consulta casi e questioni.

Agenda