Cerca:    
Giorno: 18/11/2017  Ora
Login Form

Username:

Password:

Circolare minist. n.188/E del 13/07/95 - requisiti di spettanza dei benef. fisc.


Protocollo 13-0048
- cooperative - requisiti di spettanza dei benefici fiscali

Si ribadiscono le osservazioni gia` formulate con la nota n. VI-13-0173, datata 11 agosto 1994, circa la riconducibilita` nell'ambito applicativo dell'art. 12 del D.P.R. n. 601 del 1973 delle cooperative che non possono fruire delle agevolazioni previste dagli artt. 10 e 11 dello stesso decreto per difetto delle condizioni ivi stabilite, sempreche` sussistano tutti i requisiti della mutualita` stabiliti dal successivo art. 14 del D.P.R. n. 601 e siano osservate le disposizioni di cui all'art. 11 della legge 31 gennaio 1992, n. 59.

A tale proposito e con riferimento al contenuto dell'art. 18 dello Statuto della cooperativa istante si ricorda che la distribuzione di dividendi oltre il limite stabilito dalla lettera a) dell'art. 26 del D.L.C.P.S. 14 dicembre 1947, n. 1577, richiamato dall'art. 14, comma 2, del D.P.R. n. 601 del 1973, comporta la decadenza dai benefici fiscali.

Il suddetto limite, gia` riferito alla ragione dell'interesse legale, ragguagliato al capitale effettivamente versato, e` stato elevato, in forza dell'ultimo comma dell'art. 17 della legge 19 marzo 1983, n. 72, alla misura del tasso d'interesse dei buoni postali fruttiferi aumentato di 2,5 punti (C.M. n. 23 del 18 maggio 1983 e C.M. n. 28 del 22 novembre 1988).

` cura dell'Ufficio delle imposte competente controllare che non si verifichino forme surrettizie di distribuzione di utili ai soci oltre il limite anzidetto.



 


Torna Indietro
Il parere dei nostri esperti

Problemi di gestione ed amministrazione?
Fai una domanda.
Consulta casi e questioni.

Agenda