Cerca:    
Giorno: 21/11/2017  Ora
Login Form

Username:

Password:

Circolare n.90/E del 17.10.01- Detassazione reddito d'impresa e di lavoro auton.


"Tremonti bis": Detassazione del reddito d'impresa e di lavoro autonomo reinvestito.
Comunicato stampa.

E' stata firmata oggi la circolare n 90 della Agenzia delle Entrate - che segue la circolare n. 88 sull'emersione del lavoro sommerso - contenente le istruzioni per l'applicazione dell'articolo 4 della cosiddetta "Manovra dei 100 giorni" (approvata dal Parlamento il 10 ottobre scorso). Con l'obiettivo di "sbloccare fattori economici fondamentali nella strategia dello sviluppo", il provvedimento introduce la detassazione degli utili reinvestiti in beni strumentali nell'esercizio dell'attività, come era stato già previsto dalla legge dell'8 agosto 1994, la cosiddetta "Legge Tremonti".
Le innovazioni principali rispetto alla legge del '94 riguardano:
· l'estensione del campo soggettivo di applicazione ai lavoratori autonomi, alle banche e alle assicurazioni;
· l'estensione del campo oggettivo di applicazione alle spese sostenute per la formazione e l'aggiornamento del personale e per i servizi di asilo nido utilizzabili dal personale stesso;
· la facoltà di optare per le precedenti agevolazioni Dit, "Visco" e per il credito d'imposta correlato a investimenti in aree svantaggiate.
In che cosa consiste il provvedimento
Il provvedimento di agevolazione in sostanza consiste nell'esclusione dal reddito d'impresa o di lavoro autonomo del 50 per cento della differenza fra l'ammontare complessivo degli investimenti in beni strumentali effettuati nel periodo d'imposta in corso alla data di entrata in vigore della legge, successivamente al 30 giugno 2001, e la media aritmetica degli investimenti effettuati nei cinque periodi d'imposta precedenti, escludendo dal calcolo della media il più alto dei cinque valori. Il beneficio è applicabile anche agli investimenti realizzati nel periodo di imposta 2002, successivo a quello in corso alla data di entrata in vigore della legge.
A chi si rivolge
La detassazione si estende a tutti i soggetti titolari di redditi qualificabili ai fini fiscali come redditi d'impresa e di lavoro autonomo professionale. Rientrano nell'ambito di applicazione dell'agevolazione le banche e le imprese di assicurazione e sono ammessi al beneficio anche i soggetti in regime di contabilità semplificata. 

Chi può beneficiarne
a) residenti:
· le persone fisiche che svolgono attività produttiva di reddito di lavoro autonomo ai sensi dell'art. 49, 1 comma, del TUIR;
· le associazioni professionali (senza personalità giuridica) costituite fra persone fisiche;
· le persone fisiche esercenti attività commerciale ancorché gestita in forma di impresa familiare, comprese le aziende coniugali; 
· le società in nome collettivo e in accomandita semplice;
· società di armamento;
· società di fatto che abbiano per oggetto l'esercizio di attività commerciale;
· società consortili a rilevanza sia interna che esterna;
· società per azioni;
· società in accomandita per azioni;
· società a responsabilità limitata;
· società cooperative e di mutua assicurazione;
· enti pubblici e privati, diversi dalle società, aventi per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di un'attività commerciale;
· enti pubblici e privati, diversi dalle società, non aventi per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di un'attività commerciale, con riferimento all'attività commerciale esercitata.
b) non residenti:
· società, enti commerciali e persone fisiche non residenti nel territorio dello Stato, relativamente alle stabili organizzazioni situate nel territorio stesso.
Chi non può beneficiarne
· persone fisiche esercenti attività agricola entro i limiti previsti dall'art. 29 del TUIR;
· enti non commerciali se non titolari di reddito d'impresa;
· titolari di redditi assimilabili al lavoro autonomo di cui all'art. 49, comma 2, del TUIR;
· soggetti che hanno iniziato l'attività dopo l'entrata in vigore della legge.

Il testo integrale della circolare n. 90 è disponibile nel sito Internet dell'Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.it) nella sezione Norme e Circolari.

Roma, 17 ottobre 2001



 


Torna Indietro
Il parere dei nostri esperti

Problemi di gestione ed amministrazione?
Fai una domanda.
Consulta casi e questioni.

Agenda