Cerca:    
Giorno: 17/11/2017  Ora
Login Form

Username:

Password:

Risoluz. min. 8/05/1986 - plusvalenza destinata al fondo riserva indivisibile


Protocollo 11/269
- cooperative - plusvalenza destinata al fondo riserva indivisibile.


Coop.va di ....., con istanza del 20 gennaio 1986, ha chiesto di conoscere se la plusvalenza conseguita dall'alienazione di un immobile e destinata al fondo riserva straordinaria indivisibile possa fruire dell'agevolazione fiscale di cui all'art. 12 della legge 16 dicembre 1977, n. 904.

Al riguardo si fa presente quanto segue.

L'agevolazione in questione consiste nell'escludere dalla formazione del reddito imponibile delle societa` cooperative e loro consorzi le somme destinate per statuto alle riserve indivisibili a condizione che venga espressamente esclusa dallo statuto la possibilita` di distribuire le riserve medesime tra i soci sotto qualsiasi forma non solo durante la vita dell'ente ma anche all'atto del suo scioglimento.

Come gia` precisato con circolare n. 122 del 16 maggio 1978, possono godere del beneficio recato dal citato art. 12 solo le societa` cooperative e loro consorzi che siano disciplinati dai principi della mutualita` previsti dalle leggi dello Stato e siano iscritti nei registri prefettizi o nello Schedario generale della cooperazione.

I requisiti della mutualita` si ritengono sussistenti ai fini fiscali, ai sensi dell'art. 14 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 601, quando negli statuti sono espressamente e inderogabilmente previste le condizioni indicate nell'art. 26 del decreto legislativo 14 dicembre 1947, n. 1577, e successive modificazioni, e tali condizioni sono state in fatto osservate nel periodo d'imposta e nei cinque precedenti, ovvero nel minor periodo di tempo trascorso dall'approvazione degli statuti.

Con nota n. 9/971 del 31 agosto 1979, questa Direzione generale, risolvendo un quesito posto da una Cassa rurale ed artigiana, ha chiarito, infine, che il beneficio di cui all'art. 12 della legge n. 904 e` applicabile, oltre al caso in cui una parte o tutti gli utili di esercizio vengono destinati alla costituzione di "fondi di riserva indivisibile", anche nel caso in cui, antecedentemente alla determinazione dell'utile, si costituiscono accantonamenti a riserva straordinaria con diretta imputazione al conto economico.

precisato, la scrivente ritiene che possa trovare applicazione l'agevolazione di cui all'art. 12 della legge n. 904 piu` volte citata nel caso prospettato dall'istante, purche`, ovviamente, possano considerarsi verificate tutte le condizioni elencate nella presente nota.



 


Torna Indietro
Il parere dei nostri esperti

Problemi di gestione ed amministrazione?
Fai una domanda.
Consulta casi e questioni.

Agenda