Cerca:    
Giorno: 24/11/2017  Ora
Login Form

Username:

Password:

LEGGE REGIONALE N. 9 DEL 18-01-2002


“Modifiche ed integrazioni alla L.R. 7.12.2000, n.60, come modificata dalle Leggi Regionali 22.5.2001, n.23 e 6.9.2001, n.35”
Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA
N.5 del 21 gennaio 2002

IL CONSIGLIO REGIONALE

ha approvato

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

Promulga

La seguente legge:

 

ARTICOLO 1

Il comma 4 dell’art.6 della Legge Regionale 7.12.2000 n.60,  come modificata dalle Leggi Regionali 22.05.2001 n.23 e  6.09.2001 n.35, è così sostituito:   Fino al 31.10.2001 agli Enti di cui all’art.1 del D.Lvo.  28.2.2000, n.81 che hanno attuato piani di reimpiego diretto o  indiretto, ovvero tramite imprese esterne, dei lavoratori di cui ai  commi precedenti, la Regione Basilicata riconosce un  sostegno finanziario commisurato al 70% del sussidio  corrisposto per un anno ai soggetti di cui all’art.5 della presente  legge, per ogni unità stabilizzata con assunzione a tempo pieno  ed indeterminato o contratto di collaborazione coordinata e  continuativa con durata minima di 36 mesi, ai sensi delle  delibere approvate dagli Enti utilizzatori, in base al comma 1  dell’art.5 del D.Lvo. 28.2.2000, n.81. Per quanti hanno attuato  piani di reimpiego successivamente alla data del 31.10.2001, il  sostegno finanziario è commisurato all’arco di tempo  mancante alla data del 31.12.2001. Per la esternalizzazione di  servizi affidata a società cooperative costituite all’80% da  lavoratori socialmente utili, il contributo del 100% del sussidio  corrisposto per un anno ai soggetti di cui all’art.5 della presente  legge è incrementato del 50% per ogni unità stabilizzata. Analogo beneficio è concesso alle società miste costituite tra  l’Ente pubblico e i lavoratori socialmente utili. Il sostegno finanziario è riconosciuto anche agli Enti che hanno  attuato piani di reimpiego dall’1.04.2000. Per le assunzioni a  tempo parziale inferiore a trenta ore settimanali l’incentivo di cui  sopra è corrisposto in misura proporzionalmente ridotta al  numero delle ore effettuate.

 

 


ARTICOLO 2

I commi 2 e 4 dell’art.7 della Legge Regionale 7.12.2000 n.60,  come modificata dalle Leggi Regionali 22.05.2001 n.23 e  6.09.2001 n.35, sono così sostituiti:

 

2. Oltre all’incentivo previsto ai sensi del comma 11, art.7 del  D.Lvo 28.2.2000, n.81 e fino al 31.12.2001 è concesso un  contributo fino a 30 milioni di lire per spese di costituzione ed  avvio di attività, di imprese e di cooperative con oneri a carico  della Regione Basilicata. Il contributo è concesso a condizione  che le imprese e le cooperative avviino attività occupando  lavoratori già impegnati in progetti di lavori socialmente utili in  misura non inferiore al 50% della forza lavoro complessiva.

 

3. Ai soggetti di cui all’art.5 della presente legge che rinunciano  a proseguire nelle attività socialmente utili per intraprendere  lavoro autonomo ed intendono utilizzare gli incentivi previsti  dalla Legge 28.11.1996, n.608, art.9 septies, ed alle società  cooperative che avviano attività occupando lavoratori gia  impegnati in progetti socialmente utili in misura non inferiore al  50% della forza lavoro complessiva, la Regione Basilicata  concede un contributo a fondo perduto, pari al 70%, fino ad un  massimo di 30 milioni di lire, delle spese sostenute per  l’acquisto, la costruzione, la ristrutturazione dei locali sede  dell’impresa e/o per l’acquisto di macchinari ed attrezzature  necessarie allo svolgimento delle attività dell’impresa nonché  per il pagamento degli interessi sul mutuo agevolato contratto  con la I.G. Lucana.



 


Torna Indietro
Il parere dei nostri esperti

Problemi di gestione ed amministrazione?
Fai una domanda.
Consulta casi e questioni.

Agenda