Cerca:    
Giorno: 24/11/2017  Ora
Login Form

Username:

Password:

'NORME PER IL DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI' anni 2002 - 03

13 luglio 2004

Seconda Relazione al Parlamento sullo stato di attuazione della legge 12 marzo 1999, n. 68
'Norme per il diritto al lavoro dei disabili'
anni 2002 - 03


Presentata al Parlamento il 30 giugno dal Ministro Maroni la Seconda Relazione biennale sullo stato di attuazione della legge sul collocamento mirato delle persone con disabilità (L. 12 marzo 1999, n.68, Norme per il diritto al lavoro dei disabili).
La Relazione delinea il panorama dei servizi per il collocamento mirato delle persone disabili, così come prefigurato dalla Legge 68/99. La prima parte ha come focus gli sviluppi della Legge a livello nazionale. La seconda parte, invece, illustra il panorama dei servizi, dei provvedimenti normativi e dei principali dati, assumendo come quadro di riferimento le singole regioni o province autonome.

- Si invitano i lettori interessati a prenderne visione e a comunicarci eventuali riflessioni al nostro indirizzo e-mail elpendu@elpendu.it -

Introduzione   Dall'analisi dei dati prodotti dalle Regioni si osserva che, i servizi competenti sono operativi, chiamati a proporsi in maniera nuova e più adeguata alle richieste dei disabili e delle imprese. A fronte di un volume di iscritti  agli elenchi unici pari a 496.665 (di cui 450.772 disabili e 45.893soggetti di cui all'art. 18 della legge), i dati sugli avviamenti (26.760) confermano come, a quattro anni dalla sua entrata in vigore, la legge 68/99 abbia effettivamente rappresentato un cambio di marcia per il mondo della disabilità, per quanto riguarda i processi di inclusione lavorativa. Altro fattore positivo è da individuare nella avvenuta appropriazione degli strumenti resi disponibili dalla riforma a favore dell'inserimento lavorativo, con una più consapevole ed equilibrata applicazione di convenzioni (11.441 avviamenti nel 2003), avviamenti numerici (2.590) e chiamate nominative (13.308). Tra le principali acquisizioni della riforma, inoltre, si segnala il progredire dell'integrazione e delle sinergie tra differenti articolazioni degli uffici competenti, rappresentate dal numero elevato di protocolli di intesa stipulati fra i servizi per l'impiego, sociali, sanitari, della formazione professionale, ecc. Sul versante delle criticità, diversamente, le rilevazioni segnalano la limitata applicazione fatta registrare dalle convenzioni con cooperative sociali o professionisti disabili, previste dall'art.12 della Legge 68/99 (20 convenzioni segnalate in totale dalle Regioni) e la complessità del meccanismo di fiscalizzazione degli oneri contributivi, disciplinato dall'art.13 che istituisce il Fondo nazionale per il diritto al lavoro dei disabili.   La versione consegnata al Parlamento raccoglie integralmente le relazioni che ciascuna Regione ha inviato al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

La Relazione (formato .pdf 934K)

II Relazione al Parlamento sullo stato di attuazione della L. 12/03/99 n.68 (933 kB)

tutte le informazioni sulla legge 68/99 nelle pagine del collocamento obbligatorio

le pagine del sito www.welfare.gov.it (59 kB)


[Torna indietro]

Il parere dei nostri esperti

Problemi di gestione ed amministrazione?
Fai una domanda.
Consulta casi e questioni.

Agenda